YOUR PASSION, OUR PLANET, OUR DREAM

YOUR PASSION, OUR PLANET, OUR DREAM

YOUR PASSION, OUR PLANET, OUR DREAM

Il progetto si propone di diventare un brand italiano leader nella vendita di abbigliamento sportivo con un’esperienza digitale innovativa, un vero e proprio community brand.
L’intento è quello di offrire molto di più di un bel prodotto, ma creare una relazione sincera, offrire servizi dedicati e pensati affinché ogni cliente possa vivere un’esperienza unica. Questo senso di responsabilità è il motore di un processo attivo per la ricerca dell’eccellenza sostenibile e diverrà fonte di ispirazione per i clienti.

Da chi è formato il team, la vostra età?
Siamo un team di 10 colleghi eterogenei, ovvero ognuno con competenze diverse nelle varie funzioni aziendali. L’età spazia dai 30 anni ai 50 anni.

Descrivi in poche righe l’attività che svolgerete dopo aver impiantato l’impresa
Ci occuperemo di ideazione e produzione di abbigliamento sportivo improntato sulla sostenibilità di fascia medio/alta, distribuito attraverso piattaforme digitali, con modalità di engagement innovativi della clientela.

L’idea nasce da una passione personale o dalla prevalente sensazione che possa produrre business?
E’ un mix di entrambi gli aspetti: da un lato c’è la passione data già dal nostro lavoro nel settore, dall’altro la consapevolezza che è un settore in forte crescita, sul quale è possibile proporre innovazione e che può portare a grandi soddisfazioni in termini di business.

Chi è il tuo modello di imprenditore/imprenditrice… e perché?
Elon Musk perché è la dimostrazione che anche in settori consolidati come quelli dell’automotive se si getta il cuore oltre l’ostacolo si possono creare opportunità disruptive che possono addirittura mettere in discussione tutti i modelli precedentemente sperimentati.

A tuo parere l’ostacolo più alto per una nuova impresa qual è?
Sarebbe scontato dire la parte economica che solitamente è carente in fase di avvio. Ma l’ostacolo più grande è la mancanza di passione per quello si fa, perché se manca il business da solo non sostiene nei momenti di difficoltà.

Quali benefici in particolare avete ricevuto dal percorso di formazione intrapreso insieme a Nuove Idee Nuove Imprese?
Conoscenza degli aspetti non tanto burocratici, quanto qualificanti per fare ed essere una start up. Modificare il modo di ragionare e di vedere le cose sotto una luce diversa, forse più dinamica e più attenta all’efficienza.

Se tu avessi davanti un politico col potere di legiferare, quale provvedimento gli chiederesti con attuazione immediata?
Una semplificazione fiscale in generale, perché non è possibile che un giovane imprenditore debba anticipare spesso soldi su una attività che non ha neanche iniziato ad esistere nella sua operatività.

Sei convinto che la pandemia abbia solo creato danni o credi si siano anche aperte delle nuove opportunità?
La pandemia è stata foriera di nuove opportunità di incremento di business su settori già esistenti. Il mondo del fitness e del benessere in generale, per esempio, hanno visto un’impennata di utenza. L’abbigliamento comodo, la ricerca del benessere fisico sono ad oggi probabilmente la priorità di ogni individuo che ha vissuto male la situazione del lockdown e ha fatto i conti con l’impossibilità di muoversi o di sfruttare a pieno il proprio tempo libero. Certi stili di vita, inoltre, sono mutati verso una sensibilità maggiore alla cura del proprio corpo.

La pandemia ha rimodulato la tua idea di impresa o è rimasta invariata?
La pandemia ha confermato la bontà dell’idea e ha dato un impulso ulteriore alla sua realizzazione.

Vi siete posti il tema dell’impatto ambientale della vostra attività? Avete immaginato soluzioni per attenuarle?
È una parte integrante del progetto di business, non solo per i materiali impiegati nella realizzazione dei capi di abbigliamento, per la loro manutenzione domestica, ma anche per la modalità di distribuzione. Non ultimo nel modello alla base della pianificazione degli acquisti a sostegno delle vendite, avvicinando sempre più domanda e offerta e riducendo le scorte di magazzino.

 

Condividi

Categorie

Archivi

Associazione

Corso d’Augusto, 62
47921 Rimini
C.F. 91164170408

Tel: 0541 709096
Cell: 335 8324522

E-mail: info@nuoveideenuoveimprese.it

Iscriviti alla newsletter