Grande successo di Startup Grind a Cesena – Nuove Idee Nuove Imprese

Grande successo di Startup Grind a Cesena

8 1200x480 - Grande successo di Startup Grind a Cesena

Tenacia, coraggio e condivisio8 350x350 - Grande successo di Startup Grind a Cesenane i segreti per impiantare una azienda di successo.

Seguite con attenzione le testimonianze di aziende e acceleratori d’impresa

Cesena, 9 luglio 2019 – Siate tenaci, non abbiate paura di sbagliare, abituatevi a connettere saperi ed esperienze da tutto il mondo. Un pomeriggio intenso ieri a CesenaLab con i giovani imprenditori del territorio protagonisti di un’idea di impresa o di startup appena avviate.

Oltre 50 i presenti all’appuntamento promosso da Startup Grind e Nuove Idee Nuove Imprese in partnership con FoodTech Accelerator & CesenaLab.

Particolarmente seguite, stimolate da Andrea Roberto Bifulco, direttore Startup Grind Rimini & San Marino, le testimonianze di Giulia Silenzi, (Deloitte Italia), Giorgia Mainardi (Amadori) e Andrea Lippolis (Feat Food).

Giulia Silenzi ha parlato dell’esperienza di FoodTech Accelerator, voluta da tre realtà imprenditoriali che a sette startup (due americane, due israeliane e tre italiane) del settore agrifood e retail ha proposto un programma di conoscenza e crescita. La partnership, composta da Amadori, Cereal Docks e Finiper, rappresenta l’intera catena del valore ed ha come obiettivo la realizzazione di progetti concreti per reinventare i settori del food, agrifood e retail. Proprio in queste settimane FoodTech Accelerator sta reclutando le startup per la prossima edizione ed ha aggiunto Birra Peroni ai partner.

Giorgia Mainardi, Innovation Manager Amadori, azienda cesenate che compie 50 anni e leader nel settore agroalimentare italiano con oltre 7.800 collaboratori e un fatturato di gruppo di 1.200 milioni di euro, ha raccontato dell’attenzione dell’azienda verso la vivacità delle startup, ma anche delle iniziative che all’interno dell’azienda stimolano contributi per nuovi prodotti. “Fra le 700 pervenute ne cercavamo tre – ha detto – e l’azienda ha deciso invece di sceglierne sei. Il primo prodotto sarà a breve sugli scaffali della distribuzione”

Infine Andrea Lippolis ha attirato l’attenzione su un caso di successo imprenditoriale di cui è protagonista. “Arrivai a Milano giovanissimo e casualmente mi appassionai alla preparazione di cibi equilibrati e utili alle mie necessità”. Oggi Andrea Lippolis guida Feat Food, piattaforma di food delivery che consegna a domicilio pasti sani e bilanciati.  Feat Food consente ai clienti di ricevere, dove e quando vogliono, pasti pronti freschi sia a pranzo che a cena, affiancati da programmi fitness e di allenamento creati su misura.

A completare le testimonianze, quella di Mr APPs, azienda sammarinese che seguì il percorso della business plan competition Nuove Idee Nuove Imprese ed ora, con 20 addetti, è alla vigilia di nuove sedi a Milano e negli Stati Uniti. Mr APPs ha raggiunto il primo posto nelle classifiche AppStore con diverse applicazioni realizzate e milioni di downloads, attirando l’interesse dei colossi tra cui Apple e Google che nel 2015 ha scelto l’azienda come primo partner per la realizzazione di App mobile in Italia.

“Siamo entusiasti di poter ospitare eventi che abbiano come focus centrale il tema dell’innovazione – commenta Dario Maio, Presidente di Cesenalab – La partecipazione a questo incontro di un’azienda storica come Amadori è il segnale di come il nostro territorio possa giocare un ruolo fondamentale nel mondo del food-tech”.

Nuove Idee Nuove Imprese ha formato alla cultura imprenditoriale 3.883 partecipanti, 1.363 le idee di business presentate alle giurie e 70 è il numero di aziende nate dalla competizione. In 17 anni Nuove Idee Nuove Imprese ha distribuito ai team vincitori 576.000 euro di premi e ha fatto crescere aziende di ogni settore.

Startup Grind Rimini & San Marino è il capitolo romagnolo-sammarinese, nato dalla collaborazione tra Nuove Idee Nuove Imprese e Startup Grind, la startup community mondiale diffusa in 500 città, 125 paesi nel mondo e che ha visto partecipare alle iniziative più di 2 milioni di persone. L’obiettivo è favorire opportunità sui temi della formazione, il networking di persone e idee, lo sviluppo di nuove competenze professionali.