1° premio 10.000 euro: Bird Concentration Monitoring System

BCMS - 1° premio 10.000 euro: Bird Concentration Monitoring System

BCMS - 1° premio 10.000 euro: Bird Concentration Monitoring System

[Guarda il Video]

Rendere più sicuri i voli nei momenti più pericolosi per i velivoli: atterraggio e decollo, momenti nei quali infatti l’aereo può venire in collisione con gli uccelli, il birdstrike, un trend in aumento ogni anno. “Per questo noi di the Edge company abbiamo ideato il BCMS –bird concentration monitoring system- un sistema automatico di monitoraggio e classificazione delle specie di uccelli che frequentano gli aeroporti” spiegano gli amministratori di The Edge company Fabio Masci e Francesca Dalla Venezia.  Attualmente questo monitoraggio, previsto per legge, viene effettuato da personale che usa dei binocoli e un taccuino oppure i radar nei Paesi del nord Europa. “Noi invece vogliamo renderlo più sicuro ed obiettivo con la tecnologia del pattern recognition e una rete neurale, più veloce per allertare i sistemi di dissuasione, più puntuale per verificare le abitudini dei volatili e poterli così allontanare in modo definitivo ma incruento” sottolinea Masci. Il sistema, che viene sviluppato in collaborazione con l’Università di Verona, eVs s.r.l. e Spark security che produce telecamere, verrà venduto alle società di gestione degli aeroporti che lo potranno usare per migliorare i livelli di sicurezza del volo. “Abbiamo già ottenuto il plauso dell’Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC), e stiamo coinvolgendo anche le associazioni ambientaliste” annuncia Masci. Il BCMS infatti è efficace, efficiente e non ha emissioni potenzialmente nocive per ambiente o uomo. Dunque potrebbe essere utilizzato in tanti altri settori che richiedano il monitoraggio e l’allontanamento degli uccelli, come discariche, aree cittadine, agricoltura mentre può favorire l’osservazione nei parchi naturalistici. Nella fase d sviluppo il sistema potrà essere fornito ad una società di gestione come sistema sperimentale permettendo alla società stessa di avvantaggiarsi delle agevolazioni previste per i programmi di ricerca e sviluppo. Una volta pronto il BCMS verrà venduto ad un prezzo estremamente più basso di quello di un sistema radar ed è previsto il pagamento di una licenza annua per l’utilizzo del software.

Il mercato italiano, che servirebbe solo “pista di decollo” è rappresentato da 35 aeroporti. Il mercato potenziale in Europa e nord America può arrivare a 2900 aeroporti. Il sistema è protetto da una domanda brevetto, copyright e marchio registrato; è “certificato” come assolutamente innovativo sotto il profilo di processo e di prodotto come testimonia la vittoria del bando Smart e Start del Ministero dello Sviluppo Economico. “Noi di the edge company siamo un team soprattutto di piloti militari (qualcuno in servizio, qualcuno non più) tutti istruttori, un professore di economia, una giornalista, un avvocato e un esperto di marketing” – dice Masci “Abbiamo dalla nostra l’esperienza e la conoscenza, unita alla voglia di fare. I costi di sviluppo del sistema BCMS sono pari a 650 mila euro in 2 anni, e col bando vinto ne abbiamo 478 mila garantiti.  Il fenomeno del birdstrike è in aumento costante, e al momento non è stata trovata soluzione soddisfacente. Il nostro sistema potrebbe essere decisivo, magari per salvare il prossimo volo su cui salirai. www.theedgecompany.net”